cos'è il voucher digitalizzazione?

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stanziato 100 milioni di risorse da erogare tramite “Voucher per la digitalizzazione”, finalizzati a sostenere interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

CARATTERISTICHE voucher

  • BENEFICIARI: micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite in qualsiasi forma giuridica. Sono escluse, pertanto, le grandi imprese, ovvero quelle con oltre 250 dipendenti o che superano i 50 milioni di euro di fatturato.
  • FINALITÀ: l’intervento prevede un contributo a fondo perduto, erogato tramite concessione di un apposito Voucher, utilizzabile per l'acquisto di hardware, software e servizi specialistici, che consentano all’impresa di: 
    • migliorare l'efficienza aziendale;
    • modernizzare l'organizzazione del lavoro, mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
    • sviluppare soluzioni di e-commerce;
    • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
    • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

come richiedere il voucher digitalizzazione

Con decreto direttoriale del 24 ottobre 2017 sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni:
  • Le domande potranno essere presentate dalle imprese, utilizzando la Carta nazionale dei Servizi (CNS), esclusivamente tramite una procedura informatica online sul sito del MISE
  • Il caricamento delle domande sul sito si potrà effettuare a partire dalle ore 10.00 del 15 gennaio 2018. 
  • Le domande una volta caricate potranno essere inviate a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. 
  • Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello online, quindi entro l’11 marzo 2018 il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) adotterà un provvedimento contenente i nomi delle imprese ammesse al contributo e l'importo dell'agevolazione prenotata. 

Gli investimenti potranno essere effettuati solo successivamente a tale approvazione del Voucher, cioè indicativamente dalla metà di marzo 2018 in avanti. Nel caso in cui l'importo complessivo di tutti i Voucher richiesti e concedibili sia superiore all'ammontare delle risorse disponibili, il Ministero procederà al riparto delle risorse, su base regionale. Tutte le imprese ammissibili alle agevolazioni concorrono a tale riparto, senza alcuna priorità. Non verrà pertanto utilizzato alcun meccanismo selettivo: né il cosiddetto “click day” (che assegnava la priorità in base al momento della presentazione della domanda), nè la graduatoria di merito con punteggio assegnato ad ogni singole domande, né altre tipologie. 

Hai bisogno di Informazioni?
Vuoi fissare un appuntamento?
CONTATTACI